Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2012

DIO CREA, IL DIAVOLO BRUCIA (P. Connett)

Immagine

L'allarme di Coldiretti Sicilia: il libero scambio con il Marocco metterà in ginocchio gli agricoltori

Uno scenario drammatico per l’agricoltura siciliana. Che avrà ripercussioni su gran parte del settore industriale siciliano.
Ecco come accoglie la decisione del parlamento europeo di liberalizzare il mercato tra i paesi dell’Unione ed il Marocco il presidente della Coldiretti Sicilia Alessandro Chiarelli.
È davvero una situazione così brutta? "Peggio. Prevedo scenari drastici per la nostra regione. Anzi per l’Europa meridionale in generale. Il voto e l’approvazione del parlamento europeo di Bruxelles sul libero scambio, rischiano di avere ripercussioni gravissime sull’economia del nostro territorio. È chiaro, e basta leggere il verbale della votazione, per capire come gli stati dell’Europa Settentrionale abbiano fatto “comunella” per battere Italia, Francia, Spagna e Grecia".
Perché, secondo Lei, lo hanno fatto? "Così facendo si sono garantiti l’approvvigionamento di determinati prodotti, come limoni, arance, cetrioli, pomodori, zucchine, fragole e carciofi, a prezzi bassiss…

Vergogna!!!!!!!!!!!!!!

Eccovi l’elenco completo di chi ha votato a favore dell’accordo UE-Marocco che sancisce la fine dell'agricoltura in Sicilia:
ALBERTINI, Gabriele – PDL
BONSIGNORE, Vito PDL
CANCIAN, Antonio PDL
DORFMANN, Herbert – Südtiroler Volkspartei
MOTTI, Tiziano – UdC
MUSCARDINI, Cristiana – FLI
TATARELLA, Salvatore – FLI
BALZANI Francesca – PD
BERLINGUER Luigi – PD
CARONNA Salvatore – PD
COFFERATI Sergio – PD
COSTA Silvia – PD
DE ANGELIS Francesco -PD
DE CASTRO Paolo – PD
DOMENICI Leonardo – PD
GUALTIERI Roberto – PD
MILANA Guido – PD
PANZERI Pier Antonio – PD
PIRILLO Mario – PD
PITTELLA Gianni – PD
PRODI Vittorio – PD
SASSOLI David-Maria – PD
SERRACCHIANI Debora – PD
SUSTA Gianluca – PD
TOIA Patrizia – PD
Immagine

E' in edicola L'Araldo

Immagine

OCM vitivinicola Finanziamenti a favore delle imprese vitivinicole per investimenti campagna 2011/2012

Immagine
Immagine