Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2008

RACCOLTA DIFFERENZIATA, CRESCE IL DATO D’AMBITO: 21,10% AL 30 GIUGNO

La raccolta differenziata nell’Ato Tp2 cresce mese dopo mese. Al 30 giugno (a partire dall’1 gennaio) l’RD ha fatto registrare una percentuale pari al 21,10%, rispetto al 21,03% del mese di maggio. I dati sono stati ufficializzati dal settore tecnico della «Belice Ambiente Spa», dopo la raccolta documentale nei vari centri mobili e isole ecologiche. Soltanto per il mese di giugno il dato della raccolta differenziata è stato del 21,43%. Tra gli undici paesi dell’Ambito quello più virtuoso (sempre con riferimento al solo mese di giugno) è stato Salaparuta con il 65,07%, seguito da Gibellina (64,39), Poggioreale (61,63) e Santa Ninfa (55,34). Non ultimi Castelvetrano (23,39), Campobello di Mazara (23,90) e Partanna (21,89). Il servizio di raccolta differenziata attualmente adottato nell’Ato Tp2 si muove su tre livelli: il primo quello stradale, con i contenitori per le frazioni nobili. Il secondo quello “porta a porta”, messo in atto in sei comuni dell’Ambito (Santa Ninfa, Gibellina, Pog…

RACCOLTA DIFFERENZIATA, CRESCE IL DATO D’AMBITO: 21,10% AL 30 GIUGNO

La raccolta differenziata nell’Ato Tp2 cresce mese dopo mese. Al 30 giugno (a partire dall’1 gennaio) l’RD ha fatto registrare una percentuale pari al 21,10%, rispetto al 21,03% del mese di maggio. I dati sono stati ufficializzati dal settore tecnico della «Belice Ambiente Spa», dopo la raccolta documentale nei vari centri mobili e isole ecologiche. Soltanto per il mese di giugno il dato della raccolta differenziata è stato del 21,43%. Tra gli undici paesi dell’Ambito quello più virtuoso (sempre con riferimento al solo mese di giugno) è stato Salaparuta con il 65,07%, seguito da Gibellina (64,39), Poggioreale (61,63) e Santa Ninfa (55,34). Non ultimi Castelvetrano (23,39), Campobello di Mazara (23,90) e Partanna (21,89). Il servizio di raccolta differenziata attualmente adottato nell’Ato Tp2 si muove su tre livelli: il primo quello stradale, con i contenitori per le frazioni nobili. Il secondo quello “porta a porta”, messo in atto in sei comuni dell’Ambito (Santa Ninfa, Gibellina, Pog…

Menfi, guerra al cavodotto

Il sindaco di Menfi, Michele botta, dichiara guerra al cavodotto di interconnessione Tunisia-Itaila. Venuto a conoscenza che il progetto predisposto dall’Azienda Moncada Costruzioni passerà proprio da Porto Palo a Menfi, il sindaco del paese dell’agrigentino non ha perso tempo e ha convocato la giunta in seduta straordinaria per discutere della questione in vista di una confereza di servizi che, sulla questione, è stata convocata a Roma presso il Ministero per lo Sviluppo economico. “Annunziamo la nostra netta contrarietà alla realizzazione del progetto nel sito predisposto”, dice Michele Botta, “una decisione che risulta ampiamente condivisa dalle forze politiche rappresentate in Consiglio. Abbiamo intenzione di preservare la nostra comunità da qualsiasi forma di inquinamento paesaggistico e ambientale”. Secondo l’amministrazione di Menfi, l’opera avrebbe un notevole impatto ambientale che altererebbe la zona turistica di Porto Palo, sede di antichi fabbricati di rilevanza storico-cu…

AUTO A METANO, GIANNI : "SALVIAMO L'AMBIENTE E LE TASCHE DEI SICILIANI"

PALERMO - “Salviamo l’ambiente e salvaguardiamo le tasche dei siciliani”. E' questo il messaggio dell’assessore regionale all’Industria, Pippo Gianni, che punta a realizzare in Sicilia una vera e propria rivoluzione attraverso la diffusione delle auto a metano.
“In Sicilia non resta quasi niente di tutto il metano che arriva dal Nord Africa. E’ tempo che i siciliani scoprano i vantaggi di questa fonte energetica pulita ed economica”, aggiunge l'assessore, che annuncia la presentazione di un disegno di legge per la diffusione del metano nell’autotrazione.
“Negli ultimi diciotto mesi - ricorda l'assessore Gianni - il prezzo del petrolio è raddoppiato; l'unica alternativa oggi possibile alla benzina ed al gasolio è rappresentata dal gas metano e numerose case automobilistiche hanno in listino auto a metano. Gli uffici dell’assessorato all’Industria hanno calcolato che una vettura di media cilindrata, con un pieno di metano, al costo di circa 23 euro, percorre qu…

Festa corpo forestale. Lombardo: "Tutela ambiente diventi elemento sviluppo della Sicilia"

Immagine
Nella foto tratta dal sito www.pinus1.it l'on. Leanza, il presidente Lombardo e l'assessore La Via, accompagnati dal comm. sup. Tormen, si accingono ad entrare nella Cattedrale di Nicosia
NICOSIA - “La tutela e la conservazione dell’ambiente possono, anzi, devono diventare elementi dello sviluppo per la nostra isola, che è un vero e proprio scrigno di risorse naturali e paesaggistiche”.
Lo ha affermato il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, nel corso dell’intervento tenuto alla festa del Corpo Forestale in corso di svolgimento a Nicosia.
“Il nostro è un territorio fragile e difficile al tempo stesso - ha continuato Lombardo - le condizioni termiche estreme, i forti venti di scirocco, la scarsa accessibilità di ampie aree interne, rendono quotidianamente difficile l’opera di salvaguardia affidata, in Sicilia, al Corpo Forestale della Regione che ha, ormai, assunto la connotazione di una moderna forza di polizia impegnata a difesa della natura”.
“Per continuare …

INCENDI: PALERMO, UN SATELLITE PER PREVENIRLI

PALERMO (ITALPRESS) - Gli "occhi elettronici" del sofisticato satellite Eumetsat per monitorare di continuo il territorio palermitano e consentire alla Protezione Civile della Provincia di individuare sul nascere anche il piu' incendio. Il sistema entrera' in funzione in via sperimentale nella prima decade di agosto e verra' progressivamente adattato alle caratteristiche del territorio. L'iniziativa nasce grazie ad una convenzione fra La Provincia e il ministero della Difesa. La Sala Operativa della Protezione Civile ospitata nel Centro direzionale di San Lorenzo, nel capoluogo siciliano, ricevera' in tempo reale la grande quantita' di dati trasmessi dal sofisticato satellite geostazionario Eumetsat MSG (Meteosat Second Generation) che da circa 36 mila chilometri di altezza trasmettera' una serie di informazioni, fra le quali quelle che consentono di individuare gli incendi. Il satellite sorvegliera' in modo continuo il territorio, con aggiorn…

Palazzo D'Orleans: Il Generale Luciano Massetti incontra i vertici regionali impegnati nella lotta agli incendi

PALERMO – Si è svolto il 25 luglio nella sala blu di Palazzo d'Orleans un incontro tra il Direttore Generale del Servizio Antincendio dell’Aereonautica militare, Generale Luciano Massetti e i massimi vertici regionali impegnati in questa campagna antincendio 2008. L’incontro che si inserisce tra le azioni di sistema e coordinamento avviate dal sistema di protezione civile nella lotta agli incendi boschivi e di interfaccia, ha visto presenti l’assessore regionale alla Presidenza con delega alla protezione civile Giovanni Ilarda, l’Assessore regionale all’agricoltura e foreste Giovanni La Via, il direttore regionale della protezione civile Salvatore Cocina, e il direttore del Corpo forestale regionale Michele Lonzi. “Questo incontro - come ha sottolineato il generale Massetti, in occasione della riunione tenutasi a Palazzo D’orleans,- ha come finalità sviluppare in Sicilia, come già fatto in altre regioni, l’ integrazione e la collaborazione tra tutte le istituzioni per una efficace…

Orestiadi 08

Immagine
Cliccare per ingrandire

Estate Saccense 2008

De Gregori, Tozzi, i Finley e Giuliano Palma. Sono questi i nomi di punta dell'estate saccense, gia' noti in realta' da alcuni giorni. Stamattina la presentazione ufficiale del programma che comprende anche la rassegna di jazz, l'operetta, il teatro amatoriale con le compagnie locali e i concertini in centro. I Finley il 5 agosto, Umberto Tozzi il 12, Francesco De Gregori il 15 e Giuliano Palma il 28 agosto, tutti in Piazza Angelo Scandaliato e gratuitamente. Sono questi i concerti dell'estate saccense 2008, il cui cartellone e' stato presentato stamattina dal sindaco Mario Turturici e dall'assessore Mario Venezia. La rassegna di jazz si svolgera' a fine agosto, il teatro quest'anno dara' spazio alle compagnie locali, sono poi previste delle manifestazioni sportive e i concertini in centro. Da venerdi' inizieranno i concertini con la constetuale chiusura del centro storico al traffico veicolare e l'iniziativa denominata “nel mare e nelle…

Domati roghi a Palermo e nell'Agrigentino

PALERMO, 27 LUG - Sono stati domati i due grossi incendi divampati nel pomeriggio in Sicilia: uno nell'agrigentino, l'altro a Palermo.Le fiamme hanno distrutto ettari di bosco nella zona di Marinella, vicino Sciacca, in provincia di Agrigento. Per domare il rogo, sicuramente doloso, sono stati necessari oltre 70 lanci d'acqua. C'e' la mano dell'uomo anche dietro l'incendio che ha bruciato macchia mediterranea sulla collina di Pizzo Sella che sovrasta la borgata palermitana di Mondello. (Fonte ANSA)

Il programma dell"Estate Margheritese 2008"

Immagine
Cliccare per ingrandire

Dal quotidiano "La Sicilia" del 24/07/2008

Immagine
Fare click per ingrandire

Le rocce da scavo non sono rifiuti

Provvedimenti Giunta regionale
COMUNICATO STAMPA
PALERMO - La giunta regionale, riunita a palazzo d'Orleans dal Presidente Raffaele Lombardo, su proposta dell'assessore regionale all'Industria, Pippo Gianni, ha deliberato lo scioglimento dell'ente porto di Messina.
Su proposta dall'assessore al Territorio, Pippo Sorbello, sono state approvate le linee guida per il riutilizzo delle rocce da scavo che, in base al decreto legislativo n.4 del gennaio 2008, non sono più da considerare rifiuti. Grazie al provvedimento varato ieri dalla giunta regionale, gli operatori potranno ottenere l'approvazione dei progetti per il riutilizzo dei materiali di risulta, che non saranno più destinati alle discariche.
In materia sanitaria, su iniziativa dell'assessore Massimo Russo, è stato approvato il disegno di legge che istituisce la conferenza per la programmazione sanitaria.
Su proposta del…

ATO TP2, NO DEI SINDACI ALLA NUOVA RIFORMA VOLUTA DAL PRESIDENTE LOMBARDO

Immagine
Il sindaco di Gibellina, Vito Bonanno: «Col nuovo Consorzio provinciale rischiamo di tornare indietro»
Un coro unanime, un’unica richiesta, quella di tutelare l’esperienza virtuosa dell’Ato Tp2 dalla riforma degli Ambiti Territoriali Ottimali, voluta dal presidente della Regione, Raffaele Lombardo. Gli undici sindaci facente parte dell’Ato Tp2 dicono no alla costituzione del nuovo Consorzio provinciale che dovrebbe assorbire le esperienze del Trapanese della «Belice Ambiente Spa» e della «Terra dei Fenici» (ufficialmente mai avviata), alla luce del nuovo decreto che ridurrebbe gli Ato da 27 a 10 (compreso quello per le isole). Il “no” convinto era stato ribadito una settimana fa dal sindaco di Mazara, Giorgio Macaddino, portavoce dell’assemblea, nel corso della riunione convocata dal sindaco di Marsala, Renzo Carini. Ieri è stato nuovamente ribadito di alzare lo scudo a difesa dell’esperienza virtuosa della «Belice Ambiente Spa», nel corso dell’assemblea intercomunale di controllo del…

INCENDI: FIAMME IN TRE PROVINCE SICILIANE, MEZZI AEREI IN AZIONE

PALERMO (ITALPRESS) - Ancora roghi in tutta la Sicilia, dove le fiamme sono alimentate anche dal vento che soffia su molte province. Gli uomini della forestale sono impegnati a Enna, in contrada Baronessa, dove stanno intervenendo con squadre da terra, un elicottero e un Canadair. Sono invece stati domati i roghi divampati stamani a Palazzolo Acreide e Noto, nel Siracusano, cosi' come quello che ha interessato una vasta area sul Monte Navona a Piazza Armerina (EN), e nel Catanese, a Castiglione di Sicilia e Pedara. (ITALPRESS). 22-Lug-08 16:58

Punteruolo rosso. Regione presenta nuova strategia di lotta

PALERMO – Sarà presentata martedì 22 luglio alle 11.30, nel corso di una conferenza stampa nella sede dell’assessorato all’Agricoltura a Palermo, la nuova strategia della Regione nella lotta al punteruolo rosso, il “killer” delle palme. All’incontro con i giornalisti parteciperanno l’assessore Giovanni La Via, i docenti universitari di Catania e Palermo, Santi Longo e Stefano Colazza e il responsabile della task force dell’Azienda regionale foreste demaniali, Agatino Sidoti.

Comune di Campobello di Mazara :ATTIVITA' AMMINISTRATIVA IN BREVE

TRE FONTANE, POLIZIA MUNICIPALE E CARABINIERI SEQUESTRANO UN LOCALE NOTTURNO
Gli agenti della Polizia Municipale, congiuntamente ai Carabinieri della locale stazione (al comando del maresciallo Andrea D’Incerto), hanno posto sotto sequestro amministrativo il «Gran Canyon», un locale notturno in piazza Favoroso nella frazione di Tre Fontane. Il sequestro è stato effettuato dopo che i tecnici comunali hanno potuto verificare che non erano stati eseguiti tutti i lavori previsti dall’ordinanza dirigenziale, a firma del comandante della Polizia Municipale, Vincenzo Bucca. Lo stesso Bucca, il 24 giugno scorso, aveva firmato l’ordinanza che prevedeva l’esecuzione, entro 15 giorni, dei lavori di messa in sicurezza del locale. I gestori hanno provveduto a mettere in sicurezza il balcone pericolante, ma entro i quindici giorni, gli altri lavori non sono stati, però, eseguiti. Da qui il sequestro amministrativo, con l’apposizione dei sigilli alle porte d’ingresso del locale. Per l’appartamento …

COMUNICATO STAMPA: Caccia. In Sicilia il via l'1 settembre, stop il 31 gennaio

Immagine
PALERMO – L’assessore regionale all’Agricoltura, Giovanni La Via, ha firmato il decreto che regolamenta la caccia in Sicilia per la stagione 2008/2009. La stagione venatoria inizierà l’1 settembre per terminare il 31 gennaio. Per quanto riguarda le Zps, le Zone di protezione speciale, invece, si applicano i criteri stabiliti del decreto del ministero dell’Ambiente del 17 ottobre 2007 e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 258 del 6 novembre 2007.
“Abbiamo ascoltato - spiega l’assessore La Via - le istanze di tutte le associazioni, accogliendo anche alcune proposte per la tutela di diverse specie. Penso che abbiamo raggiunto un buon compromesso, che rappresenta la sintesi delle varie parti in causa”.
All’inizio, comunque, sarà consentito sparare solamente ad alcune specie. Il decreto dell’assessore, infatti, pur anticipando l’apertura al primo settembre, pone delle limitazioni. Si potranno cacciare solamente: conigli selvatici, tortore e merli (fino all’11 dicembre), e colombacci (fino al…

Brucia il bosco dell'Arancio

Immagine
Nella foto in alto una vista del Demanio Arancio (Sambuca di Sicilia) Per ingrandire fare click sulla foto
Il forte vento e le alte temperature stanno rendendo difficoltoso lo spegnimento di un incendio che dalle ore 13,30 di oggi sta interessando il Bosco dell'Arancio nel territorio di Sambuca di Sicilia. Le squadre S.A.B. e gli uomini del Corpo Forestale della Regione Siciliana stanno cercando di salvare uno dei più bei boschi che circonda il vicino lago Arancio. Sul posto si stanno portando anche i mezzi aerei dalle vicine basi di Salemi e Birgi (Trapani). Alle ore 17,00 circa l'incendio è stato completamente circoscritto. Da una prima stima è stato accertato che la superficie percorsa dal fuoco è stata di circa dieci ettari.

L’ATO TP2 RAPPRESENTA LA SICILIA A “COMUNI RICICLONI”: A ROMA CONSEGNATO IL PREMIO “START UP”

Immagine
E’ stato consegnato il 10 luglio al centro congressi Cavour a Roma, nell’ambito della premiazione di “Comuni Ricicloni 2008”, promossa da Legambiente, il premio “Start Up” all’Ato Tp2 “Belice Ambiente Spa”. A ritirare il premio è stato il sindaco di Mazara del Vallo (comune capofila dell’Ambito), Giorgio Macaddino. L’Ato Tp2 è stata l’unica realtà siciliana a ricevere un riconoscimento da parte di Legambiente. Il premio è stato assegnato in collaborazione con Conai, il Consorzio nazionale imballaggi. La consegna del premio è stata motivata dal fatto che «la società – si legge nel dossier – già in anni precedenti si è impegnata a migliorare i servizi di raccolta differenziata esistenti e dalla seconda metà del 2007 ha avviato un programma per l’introduzione di nuovi servizi di raccolta differenziata integrata». L’Ato Tp2 è stato riconosciuto meritevole del premio anche perché «l’impegno – c’è ancora scritto nel dossier nazionale – ha consentito di raggiungere questi risultati di raccol…

Sicilia, roghi ovunque

Immagine
Decine di incendi in tutta la regione. Coinvolte, in particolare, le zone di Partinico, Corleone, Termini Imerese e Tortorici. Le fiamme hanno lambito anche il centro abitato di Enna bassa per poi dirigersi verso il bosco: distrutti 44 ettari di terreno
PALERMO - Brucia la provincia di Palermo, interessata da decine di roghi. Le situazioni più gravi tra Partinico e Corleone, nelle contrade Rao e Marraggi, dove le fiamme sono giunte a lambire alcune abitazioni. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, due elicotteri della Forestale e un Canadair della Protezione Civile.Grazie all'intervento di un'autobotte della Forestale, poi, sono state domate le fiamme che hanno raggiunto la polveriera militare di Scalilli, nel Corleonese. In tilt il centralino dei vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo, tempestato di segnalazioni. Due incendi di sterpaglie hanno lambito alcune case a Termini Imerese nel Palermitano e a Tortorici nel Messinese. Alla direzione dei vigili del fuoco a…

Domenica di fuoco - un S 64 a Montevago il 13 luglio 2008

L'alta temperatura è stata tra le cause degli incendi che oggi sono divampati nelle nostre zone. A Montevago nella contrada Serafino-Cantacorvo un grosso incendio ha distrutto circa cento ettari di terreni incolti. Le fiamme hanno minacciato i boschi della forestale e le vicine terme che oggi erano piene di turisti. Fortunatamente con l'ausilio di ben due elicotteri e con l'intervento delle squadre della forestale del Distaccamento di Santa Margherita di Belice il pericolo è stato scongiurato. L'altro incendio ha visto impegnate le squadre di Sambuca di Sicilia nella località Arancio. Le fiamme dopo avere distrutto circa venti ettari di vegetazione sono state spente a ridosso dei viali parafuoco dell'omonimo rimboschimento

Oggi 12 luglio S. Giovanni Gualberto, il Santo Patrono dei Forestali

Immagine
Raffaellino del GarboS. Giovanni Gualberto in trono tra i santi Maria Maddalena, Giovanni Battista, Bernardo degli Uberti e Caterina d'Alessandria;tavola datata 1508

Il 12 luglio, festa di S. Giovanni Gualberto, è una ricorrenza che viene celebrata ogni anno in tutta Italia dai forestali. Il Santo patrono del Corpo visse intorno al Mille in Toscana, dove fondò numerosi monasteri. A Lui si deve la fondazione del monastero di Vallombrosa, nei pressi di Firenze, considerato, a ragione, la culla della selvicoltura italiana.
San Giovanni Gualberto visse in un periodo particolarmente difficile per la Chiesa, tribolata da episodi di malcostume e oggetto di forti critiche da gruppi monastici che proclamavano la necessità di un ritorno a costumi morigerati. I valori che venivano propugnati da questi gruppi erano la povertà, l'eremitismo e la vita apostolica. La lotta antisimoniaca fu l'impegno più duro e sofferto per S. Giovanni Gualberto che arrivò a denunciare pubblicamente l'e…

Caltabellotta: Palcoscenico totale

Immagine

E' in edicola L'Araldo

Immagine

RD, A SELINUNTE PRENDE IL VIA IL “PORTA A PORTA”: SESTO COMUNE COINVOLTO NEL SISTEMA

Immagine
Tre centri mobili saranno aperti anche nella borgata marinara e nelle località di Triscina e Tre Fontane
Da lunedì prossimo (7 luglio) – e sino al 30 settembre – la raccolta differenziata “porta a porta” sarà effettuata anche nella borgata marinara di Marinella di Selinunte. Il piano d’intervento della «Belice Ambiente Spa» è stato illustrato stamattina durante una conferenza stampa al Comune di Castelvetrano, con l’amministratore unico della società, Francesco Truglio, il sindaco Gianni Pompeo e l’assessore al ramo, Ferdinando Mattozzi. Con Marinella di Selinunte la «Belice Ambiente Spa» tocca quota sei comuni dove è attuato il sistema “RD porta a porta”. Dal novembre scorso si “differenzia in famiglia” a Gibellina, Salaparuta, Poggioreale, Santa Ninfa, Vita. Ora il sistema verrà attuato tra vacanzieri e residenti a Selinunte. Sono circa quattro mila le utenze che sono state fornite da quattro cassonetti, consentendo così di differenziare alla fonte l’organico, la plastica, il vetro …

Lipari nella morsa del fuoco per 24 ore

Tre incendi di vaste proporzioni hanno seminato il terrore nella borgata marinara di Acquacalda, necessario l'intervento di due Canadair della Protezione civile e di un elicottero della Forestale LIPARI (MESSINA) - È stato necessario l'intervento di due Canadair della Protezione civile per domare il grosso incendio che si è sviluppato nella borgata marinara di Acquacalda. Le fiamme trascinate dal forte vento si sono propagate per ccinquemila metri quadri di macchia mediterranea e stavano anche raggiungendo le case, residence e alberghi.Nella borgata di Lipari - nonostante il tempestivo intervento dei Vigili del fuoco e della Forestale - ci sono stati anche attimi di preoccupazione tra gli isolani e i turisti, anche perché il fuoco si era sviluppato nella collinetta, soprastante la strada e la piazzetta, quindi, in una zona alquanto impervia da raggiungere.A quel punto è stato richiesto l'intervento di due Canadair della Protezione civile che hanno "bombardato" co…

Caldo: attivato il numero verde del Ministero

Per far fronte al problema delle alte temperature, il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in collaborazione con il Centro nazionale per la prevenzione ed il controllo delle malattie, ha dato il via a una capillare campagna informativa rivolta ad anziani, medici di famiglia e badanti. Il Ministero ha inoltre attivato attivo il numero verde 1500, che fornirà ai cittadini informazioni e consigli sulle misure di prevenzione da adottare, su cosa fare in caso di problemi dovuti al caldo e sui servizi attivati da Regioni e Comuni.Per scongiurare il rischio di colpi di calore, il Ministero consiglia di evitare di uscire di casa nelle ore più calde (dalle 11,00 alle 18,00), di bere almeno due litri d'acqua al giorno, di mangiare quotidianamente frutta e verdura fresche, di evitare gli sbalzi eccessivi di temperatura o l'esposizione in ambienti condizionati con aria troppo fredda. È infatti sufficiente che il climatizzatore sia regolato su di una temperatura me…

Incendi, roghi in tutta la Sicilia

PALERMO - Diversi roghi hanno bruciato sterpaglie e boschi in tutta la Sicilia. Questa mattina le fiamme si sono alzate in contrada San Calogero a Geraci Siculo (Palermo), dove stanno ancora intervenendo due elicotteri della Forestale e due canadair. Stessa situazione a San Giovanni, frazione di Noto (Siracusa), dove le fiamme stanno minacciando anche la zona abitata e l'ospedale, anche in questo caso stanno operando due elicotteri e due canadair. Altri roghi a Cinisi, in contrada Gazzarra (hanno spento l'incendio un elicottero della Forestale e un S64 della Protezione civile), a Caccamo dove il mezzo della Forestale è intervenuto sia di mattina che nel pomeriggio per spegnere due roghi. Fiamme anche in contrada Gaia a Barcellona Pozzo di gotto (Messina), Monasteri di Sotto a Floridia (Siracusa) e a Monte Cilieri a Francofonte (Siracusa).
(Fonte: www.lasicilia.it)

INCENDI: NUOVI MEZZI PROTEZIONE CIVILE IN SICILIA

PALERMO (ITALPRESS) - Sono stati presentati oggi, all'aeroporto di Boccadifalco, a Palermo, alla presenza dell'assessore alla Presidenza della Regione con delega alla protezione civile, Giovanni Ilarda, i nuovi mezzi della Protezione civile destinati a potenziare il servizio antincendio nella stagione estiva 2008. L'iniziativa si inserisce tra le attivita' del piano di programmazione antincendio per l'anno in corso. La fornitura dei mezzi della Protezione civile regionale consentira' di potenziare le attivita' logistiche, di prevenzione e repressione degli incendi, comunemente chiamati di "interfaccia", ovvero roghi che, avendo origine da aree boschive, possano portare rischio anche a quelle abitative. Si tratta nel complesso di 66 mezzi che saranno assegnati alle strutture del sistema regionale di protezione civile (Vigili del Fuoco, associazioni di Volontariato, uffici del dipartimento di Protezione Civile, Guardia di finanza, Corpo forestale re…

Nidiaceo di Civetta ritrovato tra i ruderi

Immagine
E' stato ritrovato tra i ruderi di Santa Margherita di Belice un nidiaceo di Civetta (nella foto in alto), probabilmente caduto dal proprio nido. Il rapace non presentava alcuna ferita visibile ed è stato trasportato dal personale del Distaccamento forestale della cittadina del Gattopardo, presso il Centro di Recupero di fauna selvatica di Ficuzza.
La civetta è lunga circa 21-23 cm, ha un'apertura alare di 53-59 cm e un peso che varia da 100 a poco più di 200 grammi. Ha forme tozze, capo largo e appiattito senza i tipici ciuffi auricolari del gufo comune, occhi gialli e zampe lunghe parzialmente rivestite di setole. La parte superiore è grigio-bruno macchiata di bianco mentre in quella inferiore è prevalente il bianco, macchiato di bruno. I sessi sono simili, con la femmina di dimensioni leggermente maggiori.
La si trova in tutto l'Emisfero nord, in Europa, Asia ed Africa del nord. In Italia è un uccello molto comune ed è diffuso in quasi tutta la penisola tranne che sulle A…