Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2009

A CASTELVETRANO LA PRIMA PIETRA DELL’IMPIANTO, 7,8 MLN PER RICICLARE LE FRAZIONI NOBILI

Sorgerà su un terreno di 12 ettari in contrada Airone-Favara a Castelvetrano, in provincia di Trapani, il primo impianto di riciclaggio dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata. La posa della prima pietra del «Polo Tecnologico», questo il nome dato all’insediamento industriale, è avvenuto stamattina nella contrada appena fuori l’abitato di Castelvetrano, vicino lo snodo autostradale sull’A29 Mazara-Palermo. Il terreno e l’impianto sono di proprietà della «Belice Ambiente Spa» e sarà costruito con un investimento di 7,8 milioni di euro provenienti dai fondi strutturali europei del Por 2000-2006-misura 1.14, transitati dall’Agenzia Regionale dei rifiuti. La prima pietra è stata posata nel primo dei tre lotti di lavori che verranno realizzati, alla presenza, tra gli altri, del vescovo della Diocesi di Mazara, monsignor Domenico Mogavero, gli undici sindaci dell’Ambito, Felice Crosta e Salvatore Raciti, presidente e direttore dell’Agenzia regionale dei rifiuti. I primi lavori …

Apertura sportello I.N.P.S. a Santa Margherita di Belice

Il sindaco rende noto che il 06/02/2009, presso la sede comunale, sarà inaugurato lo sportello I.N.P.S. collegato alla banca dati dal quale si potranno avere diversi servizi.

Menfi dice "no" alla privatizzazione dell'acqua

E intanto a Menfi arriva dal consiglio comunale, all'unanimita', la decisione di non consegnare gli impianti a girgenti acque. La parola d'ordine per consiglio e amministrazione comunale e' “ resistere” in tutti i modi leciti e continuare nella gestione diretta delle proprie risorse idriche. Animanta seduta ieri sera a Menfi. Il consiglio comunale era chiamato a pronunciarsi in ordine alla privatizzazione dell'acqua ed alla diffida inerente la consegna dei propri impianti a girgenti acque. E' stato il sindaco Michele Botta a ricostruire le complesse vicende legato all'entrata in vigore dell'ato idrico ed all'affidamento del servizio all'unica societa' che si e' presentata. Un sindaco che ha ribadito la propria contrarieta' all'affidamento della condotta a girgenti acque e il consiglio lo ha sostenuto. Menfi dunque decide di continuare ad opporre resistenza , rifiutandosi di consegnare gli impianti al nuovo ente gestore. (Fonte w…

Selinunte attira i Comuni del Belice

L’Europa chiama e Agrigento continua a non rispondere. Nonostante i proclami, le prospettive di sviluppo turistico di Agrigento e della sua Valle dei Templi sembrano essere sempre più vaghe e prive di una regia univoca. Così alcuni comuni della nostra provincia hanno scelto di unire le proprie sorti a quelle del Trapanese. Nascerà infatti il 24gennaio prossimo a Poggioreale il distretto socioculturale di Selinunte, nuove prospettive di crescita legate a radici diverse da quelle del capoluogo Agrigento. Akragante contro Selinunte. Sembra l’annuncio di un’epica battaglia, ma è solo il via allacorsa per lo sviluppo, per l’ultimo treno dei fondi comunitari di agenda 2007-2013. O, più semplicemente,la scelta di riconoscersi in differenti strategie di sviluppo. Da Montevago, a Santa Margherita Belice, da Sambuca di Sicilia, a Menfi, da Caltabellotta a Sciacca, in tutti questi comuni, istituzioni e associazioni locali si riconoscono nell’antica colonia selinuntina, più che in quella rodio-cr…

Il 25 gennaio nessuna Sagra della vastedda a Menfi

In riferimento alla notizia apparsa su questo blog relativa alla realizzazione della Sagra della vastedda della Valle del Belice si informano i lettori di questo blog che abbiamo ricevuto una email da parte del responsabile SOAT di Menfi che ci ha informati che non è stata programmata alcuna data per la realizzazione della Sagra, nè tantomeno sono state fissate delle iniziative da realizzare. Abbiamo quindi provveduto all'eliminazione della notizia che era stata ripresa dal mensile multimediale Terrà e dal sito http://www.siciliainfesta.com/sagre/sagra_della_vastedda_della_valle_del_belice_menfi.htm. Ci scusiamo con tutti i lettori e con la SOAT di Menfi.

Oggi 41° anniversario del terremoto nella Valle del Belice

Immagine
Dalle 13.29 di domenica 14 gennaio alle 23.20 di lunedì 15, sedici violente scosse di terremoto distruggono gran parte della valle del Belice, un triangolo fra Palermo, Marsala e Agrigento. I paesi di Gibellina, Montevago e Salaparuta sono rasi al suolo, cancellati. Gravemente danneggiati Poggioreale, Salemi, Santa Ninfa, Santa Margherita Belice, Roccamena. I morti si contano a centinaia: 133 a Gibellina, 122 a Montevago, decine e decine altrove per un totale di 351 vittime. I sinistrati superano i centomila, per quattro, cinque giorni a migliaia si aggirano fra le macerie alla ricerca di congiunti dispersi e per salvare qualcosa rimasto indenne nello scempio. Le cronache dei sei inviati della Gazzetta sono talmente strazianti che spesso vengono riproposte. CONTINUASU ...... http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_finestra_storia_1968_terremoto.php?IDCategoria=1247

SOLIDARIETÀ, PACCHI SPESA PER FAMIGLIE BISOGNOSE TRAMITE BANCO ALIMENTARE

A centocinquantaquattro famiglie di Campobello, il Comune, per le festività natalizie, ha donato i pacchi spesa realizzati tramite l’associazione «Amici del Banco Alimentare» di Palermo. La distribuzione è avvenuta tramite una graduatoria stilata dall’assistente sociale Maria Rosa Cannadoro, tra le persone che hanno presentato richiesta con l’attestazione Isee inferiore a 5.760,56 euro. Il Banco Alimentare è già convenzionato da un anno col Comune, ma per questa ulteriore distribuzione di pacchi spesa il Comune ha erogato un ulteriore contributo straordinario di 3 mila euro.

TORRETTA, TROVATO ORDIGNO MILITARE SULL’ARENILE: INTERVIENE LA POLIZIA MUNICIPALE

Un ordigno militare della Seconda guerra mondiale è stato trovato sull’arenile di Torretta Granitola. Si tratta di una bomba a mano di piccole dimensione, presumibilmente inesplosa. A segnalarlo è stato un rappresentante della Lega Navale della frazione. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale, la squadra comunale di pronto intervento col delegato di protezione civile, Marco Bascio, Carabinieri e Guardia Costiera. La zona è stata circoscritta e resa non praticabile. Per far brillare l’ordigno arriveranno gli artificieri della Marina Militare.

Gattopardo Monumento, Santa Margherita di Belìce - Omaggio a Paolo Manno

Omaggio a Paolo Manno

DISCARICA, RIFIUTI URBANI BIODEGRADABILI: NUOVA PROROGA AL PIANO NAZIONALE

Immagine
L’entrata in vigore del Piano «Rifiuti Urbani Biodegradabili» promosso nell’ambito del decreto legislativo 36 del 2003 è stata prorogata di un anno (per la terza volta consecutiva) dal Ministero dell’Ambiente. Il Piano, che prevede la riduzione del conferimento dei biodegradabili (carta, cartone, organico, verde, legno indumenti, rifiuti che incidono per il 65% circa) in discarica, per gli undici comuni dell’Ato Tp2 e il comune di Marsala (che conferiscono nell’invaso di Campobello) sarà, invece, applicato dall’1 marzo. La Provincia Regionale di Trapani ha stretto i tempi rispetto alla proroga del Ministero e per la discarica di contrada Campana-Misiddi applicherà le prescrizioni previste già a partire dall’1 marzo. Secondo quanto previsto dal Piano in discarica non potranno più finire rifiuti urbani biodegradabili in quantità superiore a 173kg/anno per abitante. Ciò significa che sarà necessario fare un’ottima raccolta differenziata, in caso contrario, se si dovesse superare il limit…

Energia: Lombardo, la Sicilia punta sul solare

Immagine
Nelle foto il parco eolico in costruzione sulle colline del lago Arancio

E mentre sulle colline intorno al lago Arancio sono già iniziati i lavori per la realizzazione di un nuovo parco eolico in Sicilia, oggi il nostro presidente della Regione ha dichiarato nella conferenza di fine anno tenuta a Catania che "Il 2009 sara' l'anno della svolta energetica, perche' il governo regionale puntera' sui piccoli impianti, i pannelli solari per ogni abitazione e per ogni azienda, piuttosto che gli inutili parchi eolici". Il Piano energetico regionale e il federalismo sono stati i due temi su cui si e' soffermato Lombardo.