Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2008

Sambuca di Sicilia, città d'arte

Immagine
Per ingrandire cliccare sulla foto
In attuazione dell'art. 13, comma 5, della legge regionale n. 28/99, i sottoelencati comuni sono individuati come comuni ad economia prevalentemente turistica e città d'arte, limitatamente all'ambito territoriale ed al periodo temporale indicati: Provincia di Agrigento:- Canicattì, intero territorio comunale, periodo intero anno;- Licata, intero territorio comunale, periodo intero anno;- Sambuca di Sicilia, intero territorio comunale, periodo intero anno; Provincia di Catania:- Ragalna, intero territorio comunale, periodo intero anno; Provincia di Messina:- Leni, intero territorio comunale, periodo intero anno; Provincia di Palermo:- Bolognetta, intero territorio comunale, periodo intero anno;- Polizzi Generosa, intero territorio comunale, periodo intero anno;- Santa Flavia, intero territorio comunale, periodo intero anno; Provincia di Trapani:- Favignana, intero territorio comunale, periodo marzo-ottobre. http://www.gurs.regione.sicilia.it/Gazz…

Selinunte

Selinunte (greco Selinos, latino Selinus) era una antica città greca sulla costa sud-occidentale della Sicilia. Il sito archeologico è composto da cinque templi costruiti intorno ad una acropoli. Dei cinque templi solo il tempio E (il cosiddetto tempio di Era) è stato ricostruito.
Secondo Tucidide, Selinunte fu fondata verso la metà del VII secolo a.C. da coloni greci provenienti da Megara Iblea. Il sito scelto stava sulla costa del Mar Mediterraneo, tra le due valli fluviali del Belice e del Modione.La città ebbe una vita breve (circa 200 anni). In questo periodo la sua popolazione crebbe fino a raggiungere le 25.000 unità. Il nome deriva dal sedano selvatico (σέλινον in greco) che i coloni vi trovarono in abbondanza. Una pianta di prezzemolo era raffigurata anche sulle monete coniate più tardi a Selinunte.
La città fu l'avamposto occidentale della cultura greca in Sicilia. Si alleò con Cartagine, soprattutto per assicurarsi protezione contro la vicina città elima di Segesta. Ma do…

L'attività di Belice Ambiente

MAZARA, PER L’«ECO FEST» 70 NUOVI UTENTI CON BADGE PER IL CONFERIMENTO
Sono settanta i nuovi utenti che si sono registrati, domenica scorsa, nel corso dell’«Eco Fest», l’iniziativa promossa da «Belice Ambiente Spa» per promuovere la raccolta differenziata nell’Ambito Territoriale Ottimale Tp2. Settanta utenti di Mazara del Vallo hanno così ottenuto il badge (tessera magnetica elettronica) che consente l’identificazione della persona fisica per il conferimento presso i centri mobili di raccolta, per così ottenere l’incentivo economico a fine anno. Il centro mobile per l’«Eco Fest» ha sostato in via Umberto, catturando la curiosità di passanti e ragazzi. I tecnici della «Belice Ambiente» hanno distribuito anche il deplian con le “istruzioni per l’uso” necessarie per la raccolta differenziata e ai più piccoli una confezione di matite colorate realizzate con legno riciclato. «Questa prima edizione ha riscosso un successo inaspettato – ha ribadito l’amministratore unico, Francesco Truglio –…

Le ultime sull'Alga Rossa

Immagine
Articolo pubblicato sul quotidiano La Sicilia del 26/02/2008


(ANSA) - ENNA, 22 FEB - Potrebbe esser l'alga rossa la responsabile della moria di carpe che ormai da quasi una settimana colpisce i pesci del bacino del lago di Pergusa. Secondo indiscrezioni gli esami dei due istituti - lo Zooprofilattico di Palermo, e il Lip e l'Arpa di Enna - avrebbero rilevato una presenza di sostanze che determinerebbero proprio l'habitat ottimale per il proliferare delle spore dell'alga rossa. Una presenza che determinerebbe non solo la morte delle carpe ma anche di altri specie presenti nel bacino lacustre. Gia' negli scorsi giorni le analisi sulle carcasse dei pesci avevano riscontrato lesioni agli organi interni derivanti proprio dalla biotossina contenuta in un'alga. Le alghe rosse potenzialmente tossiche per l'uomo sono state gia' segnalate nei laghi ennesi Pozzillo, Nicoletti e Ancipa. L'acqua dell'Ancipa e' stata immessa per anni nel bacino di Pergusa.…

CENTRO DIDATTICO DI MAZARA, IN VISITA TRE CLASSI DEL COMPRENSIVO «BORSELLINO»

Tre classi, due terze ed una seconda, dell’istituto comprensivo «Paolo Borsellino» hanno fatto visita al centro didattico per la differenziata della «Belice Ambiente Spa», in contrada Serroni a Mazara. Le tre classi nella visita al centro sono stati guidati da Vincenzo Accardo, responsabile del gruppo di lavoro per la raccolta differenziata. Ai ragazzi è stato illustrato il sistema di raccolta per ottenere l’incentivo. Il centro didattico, su scelta dell’amministratore unico Francesco Truglio, ogni giovedì accoglierà una scolaresca, mantenendo però il regolare funzionamento per gli utenti.
Belice Ambiente Spa - Via IV Aprile, 10 - 91026 Mazara del Vallo (TP) – www.beliceambiente.it
addetto stampa: Max Firreri – firreri@beliceambiente.it

VITA, AL VIA LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE RD NELLE SCUOLE CITTADINE

La «Belice Ambiente Spa» in vista dell’avvio del servizio “porta a porta” della raccolta differenziata nel paese di Vita, ha iniziato la campagna di sensibilizzazione nelle scuole dell’obbligo cittadine. I tecnici della società hanno incontrato gli alunni dell’istituto comprensivo. Dapprima novanta studenti della scuola media e poi centocinquanta dell’elementari. Ai bambini è stato illustrato il metodo di raccolta che sarà avviato in paese e l’importanza della differenziata. Gli studenti hanno anche ricevuto un piccolo gadget della società e i deplians con le “istruzioni per l’uso” della raccolta differenziata. All’incontro ha partecipato anche il vice sindaco Salvatore Salvo. Belice Ambiente Spa - Via IV Aprile, 10 - 91026 Mazara del Vallo (TP) – www.beliceambiente.it
addetto stampa: Max Firreri – firreri@beliceambiente.it

MAZARA, DOMANI SI FESTEGGIA L’«ECO FEST»: IL CRM SCENDE IN PIAZZA

Immagine
Si festeggia domani (domenica) – dalle 8,30 alle 13,30 – in via Umberto (nei pressi del largo delle Sirene) a Mazara del Vallo l’«Eco Fest», l’iniziativa promossa da «Belice Ambiente Spa» per promuovere la raccolta differenziata nell’Ambito Territoriale Ottimale Tp2. Per la prima volta sarà allestito il Centro mobile di raccolta, l’RD Car che una volta aperto consente il conferimento delle frazioni nobili, dopo la pesatura del rifiuto. Al centro mobile di raccolta i tecnici della società daranno istruzioni sul sistema che consente di ottenere l’incentivo per più quanta differenziata verrà conferita. Il centro è anche autorizzato per il conferimento di indumenti, pile, farmaci scaduti, lattine e legno, oltre che per le frazioni della carta, cartone, plastica, vetro.
Belice Ambiente Spa - Via IV Aprile, 10 - 91026 Mazara del Vallo (TP) – http://www.beliceambiente.it/
addetto stampa: Max Firreri – firreri@beliceambiente.it

CASTELVETRANO, DAL BIOGAS DEI RIFIUTI SI PRODURRA’ L’ENERGIA ELETTRICA

L’«ELETTROGAS PANGEA-GREEN ENERGY» S’AGGIUDICA I LAVORI PER IL RECUPERO

Il progetto è di 1 milione e 500 mila euro per i tre invasi della discarica di contrada Rampante-Favara

Dai rifiuti della discarica di contrada Rampante-Favara a Castelvetrano sarà recuperato il biogas. La «Belice Ambiente Spa», che gestisce l’impianto, ha appaltato i lavori per il recupero del biogas che consentirà in dodici anni di immettere nella rete un’energia stimata di 37 milioni di kw/h. La migliore offerta è stata quella pervenuta dall’associazione temporanea d’imprese «Elettrogas Pangea – Green Energy», che garantirà alla «Belice Ambiente Spa» una royalty annua del 15% sul valore dell’energia immessa in rete e comunque un canone minimo garantito di 40.074 euro all’anno. La commissione di gara – formata da Antonella Marascia, Giuseppe Taddeo e Giuseppe Rizzo – nella procedura ristretta accelerata ha assegnato al progetto proposto dalla «Pangea-Green Energy» un punteggio di 98 punti. Alla «Berica Impianti»…

Le notizie di Belice Ambiente A.T.O. TP2

Immagine
A partire da oggi pubblicheremo le notizie relative all'attività della Belice Ambiente A.T.O. TP 2. Si ringrazia l'addetto stampa Max Firreri per la disponibilità.

www.beliceambiente.it

VITA, IL 3 MARZO AL VIA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA "PORTA A PORTA"
Anche nel piccolo comune di Vita sarà attivato il servizio di raccolta "porta a porta" della differenziata. L'amministratore unico, Francesco Truglio, ha ufficializzato la data del 3 marzo come inizio della raccolta. Rispetto al 25 febbraio, data annunciata qualche settimana addietro, l'inizio del servizio è stato slittato di una settimana per consentire la totale distribuzione dei quattro cassonetti e dei calendari di raccolta ai nuclei familiari del paese. Il servizio interesserà 2.260 abitanti. Con l'avvio del "porta a porta" a Vita la «Belice Ambiente Spa» coprirà cinque degli undici comuni dell'Ambito Territoriale Ottimale Tp2.


RD, CENTRO DI MAZARA: A GENNAIO RACCOLTA 1 TONNELLATA DI…

RICONOSCIMENTO E MODALITÀ DI INTERVENTO PER IL RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA IN DIFFICOLTÀ

Riserva Naturale Orientata dello ZingaroC.mare del Golfo – S. Vito Lo Capo (TP) Centro visite (ingresso Scopello)
Venerdì, 22 Febbraio 2008

Può capitare a chiunque di osservare un animale selvatico ferito o in difficoltà per un motivo qualsiasi; potrebbe trattarsi di un esemplare particolare, o appartenente ad una specie protetta; potrebbe far parte di una determinata nicchia ecologica, ed essere l'anello che, venendo a mancare, comprometterebbe i delicatissimi equilibri ecologici di una catena alimentare. Di che animale (stanziale o di passaggio) si tratta? Come effettuare una prima scrupolosa osservazione dell'esemplare, delle sue difficoltà e delle probabili cause? Cosa fare, se fosse utile o necessario un primo intervento di soccorso? Contattato il centro di recuperi più vicino, necessita provvedere, nel frattempo, per i primi essenziali bisogni dell'animale. Quali sono le procedure di legge, gli scrupoli sanitari, le annotazioni naturalistiche da rispettare secondo i …

Punteruolo, un workshop sulle strategie

Immagine
Per leggere il programma cliccare sulla foto

AMBIENTE: IN ITALIA 12 MLD ALBERI, DI PIU' IN EMILIA ROMAGNA

In Italia vi sono 12 miliardi di alberi, in numero maggiore faggi. Un polmone verde che consentira' al nostro Paese di risparmiare oltre 2 miliardi di euro di sanzioni, secondo quanto previsto dal Protocollo di Kyoto. E' quanto rivela l'Inventario Nazionale delle Foreste e dei serbatoi forestali di Carbonio, secondo cui la regione piu' verde e' l'Emilia Romagna. Il censimento, realizzato negli ultimi tre anni dal Corpo forestale dello Stato (con il coordinamento scientifico del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) conta quasi 200 alberi per ogni italiano, con un valore medio di circa 1.360 ad ettaro. Tra le regioni piu' verdi d'Italia spicca l'Emilia Romagna che vanta la media piu' alta per ettaro con 1.816 alberi, seguita dall'Umbria con 1.815 e dalle Marche con 1.779, mentre le meno popolate di alberi per ettaro sono la Valle d'Aosta co…

Assistenza fiscale: un nuovo sportello a Menfi

Prenderà il via domani, 14 febbraio, l’attività dello sportello delle Entrate di Menfi (AG), grazie alla collaborazione tra l’ufficio finanziario di Sciacca e il Comune. La neostruttura, con sede presso il Centro civico polifunzionale di via A. Palminteri, erogherà i servizi dell’Amministrazione finanziaria ai cittadini residenti nei comuni delle cosiddette “Terre Sicane” (Menfi, Montevago, Sambuca di Sicilia e Santa Margherita Belice), un bacino d’utenza di circa trentamila persone. Lo sportello sarà operativo, dalle 8,30 alle 12,30, il martedì e il venerdì, per fornire informazioni e assistenza, rilasciare codici fiscali e partite Iva, ricevere documentazione e ricorsi, consegnare modulistica. Saranno garantiti ai contribuenti anche i servizi di registrazione di atti privati, presentazione delle dichiarazioni di successione, sgravi e comunicazioni di irregolarità.

Anno internazionale del Pianeta Terra

Immagine
Risorse naturali, energia, salute, suoli, oceani, cambiamenti climatici e rischi naturali: sono questi i temi su cui scienziati di tutto il mondo si confronteranno, per tutto il 2008, con l'obiettivo di cercare e definire soluzioni per un uso sempre più sostenibile delle risorse. Con tale obiettivo l'UNESCO inaugura a Parigi, il 12 ed il 13 febbraio 2008, l'Anno internazionale del Pianeta Terra (IYPE: International Year of Planet Earth), durante il quale ogni Stato cercherà di fornire risposte valide e strumenti adatti a ridurre la vulnerabilità del nostro Pianeta, impegnandosi a sollecitare i singoli governi perché adottino le soluzioni proposte. Inaugurerà i lavori dell'IYPE a livello globale il Presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, alla presenza di diverse autorità provenienti da tutto il mondo. Guiderà la delegazione italiana, composta dal Comitato tecnico-scientifico della Commissione IYPE nazionale (per l'occasione rappresentato da: ENEA, CNR…

Il Centro Regionale per il Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza

Immagine
Nel 1994 l'Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana e la Lega Italiana Protezione Uccelli decidono di intraprendere un progetto ambizioso: creare il primo ospedale in Sicilia per la fauna selvatica, al fine di potere assistere e riabilitare tutti gli animali, appartenenti alla fauna selvatica, che, purtroppo, sono vittime di atti di bracconaggio o traumi accidentali. Sorretti dalla consapevolezza dell'assoluta necessità di una simile struttura, nel 1996 viene inaugurato il Centro Regionale per il Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza, in uno dei posti più suggestivi della Sicilia. A conferma dell'indispensabile funzione del Centro per la salvaguardia della fauna, animali feriti arrivano ogni giorno da tutta la Sicilia.
Appena pervenuti, gli animali, vengono immediatamente visitati da esperti veterinari che, in base alla gravità dei caso, stabiliscono il tipo di intervento da effettuare.
Al suo interno il Centro dispone di locali e spazi distinti in base ai diversi tip…

E' in edicola L'Araldo di Gennaio e Febbraio 2008

Immagine

Le alternative agli inceneritori

www.beppegrillo.it
Inceneritori, perché no
1. L’incenerimento dei rifiuti li trasforma in nanoparticelle
tossiche e diossine
2. L’incenerimento necessita di sostanze come acqua, calce,
bicarbonato che aumentano la massa iniziale dei rifiuti
3. Da una tonnellata di rifiuti vengono prodotti fumi e 300 kg
di ceneri solide e altre sostanze.
- le ceneri solide vanno smaltite per legge in una
discarica per rifiuti tossici nocivi, rifiuti
estremamente più pericolosi delle vecchie discariche
- i fumi contengono 30 kg di ceneri volanti
cancerogene, 25 kg di gesso
- l’incenerimento produce 650 kg di acque inquinate da
depurare
4. Le micro polveri (pm 2 fino a pm 0,1) derivanti
dall’incenerimento se inalate dai polmoni giungono al sangue
in 60 secondi e in ogni altro organo in 60 minuti
5. Le patologie derivanti dall’inalazione sono: cancro,
malformazioni fetali, Parkinson, Alzheimer, infarto e ictus.
Lo comprovano migliaia di lavori scientifici
6. Gli inceneritori, detti anche termovalorizzatori, sono stati
finanzia…

Ottanta milioni di euro per la costruzione di 163 nuove strutture turistico-alberghiere in Sicilia.

PALERMO - Ottanta milioni di euro per la costruzione di 163 nuove strutture turistico-alberghiere in Sicilia. Si tratta di alberghi a 4 e 5 stelle, parchi divertimento, charter nautici, case vacanze, ristoranti, bar, sale congressi, stabilimenti balneari, agriturismo.I contributi assegnati dall'Assessorato Turismo riguardano imprese operanti nelle nove province dell'isola. Si tratta dello scorrimento delle graduatorie dei primi tre bandi di selezione di progetti coofinanziati a valere dei Fondi Comunitari assegnati al POR Sicilia 2000/06 sulla misura 4.19 a. I lavori (progetti cantierabili e con uno stato avanzato di lavori) dovranno concludersi entro il mese di giugno 2008."A luglio 2007 avevo disposto lo scorrimento delle graduatorie, l'iter amministrativo però ha necessitato di tempi più lunghi del previsto. E' un impegno a cui l'amministrazione fa fronte per assicurare lo sviluppo delle imprese turistiche siciliane concorrendo così allo sviluppo socio-econ…