Post

Visualizzazione dei post da 2007

Giornata Internazionale della Montagna 2007

Immagine
Abbiamo "rubato" dal sito dell'Assessorato Agricoltura e Foreste della Sicilia, le immagini della giornata conclusiva della Festa della Montagna 2007. Alla manifestazione ha partecipato la banda del Corpo Forestale della Regione Siciliana ed il "nostro" Dirigente Generale Dott. Michele Salvatore Lonzi.

La cuccìa per Santa Lucia

Immagine
L'U. O. n. 73 di Menfi, il 13 dicembre, in occasione in occasione della Festa di S. Lucia, ha distribuito a tutti gli alunni della Scuola Media di Santa Margherita di Belice, un opuscolo dedicato alla famosa Santa, ed alla tradizionale cuccìa che ogni anno i devoti mangiano, in sostituzione di tutto ciò che è fatto con la farina di frumento.
(Per ingrandire cliccare sulle foto)
















Il Castello della Venaria

Immagine
Siamo andati a visitare i ruderi del Castello della Venaria. Sotto ci sono le foto di quello che è rimasto e della lapide che il Comune di Montevago (malgrado esso ricade nel territorio di Santa Margherita di Belice) ha posto in quel luogo.














INCENDI 2007 IN SICILIA

Ecco in dettaglio gli incendi relativi al periodo Giugno-Settembre 2007 in Sicilia:

AGRIGENTO
superficie percorsa da incendio Ha 6807
superficie boscata e/o assimilabile Ha 625
superficie agraria e/o assimilabile Ha 6182
n. interventi: N.D.
CALTANISSETTA
superficie percorsa da incendio Ha 5882
superficie boscata e/o assimilabile Ha 406
superficie agraria e/o assimilabile Ha 5476
n. interventi: 489
CATANIA
superficie percorsa da incendio Ha 1575
superficie boscata e/o assimilabile Ha 1455
superficie agraria e/o assimilabile Ha 120
n. interventi: n.d.
ENNA
superficie percorsa da incendio Ha 4296
superficie boscata e/o assimilabile Ha 612
superficie agraria e/o assimilabile Ha 3684
n. interventi: 1027
MESSINA
superficie percorsa da incendio Ha 9709
superficie boscata e/o assimilabile Ha 4076
superficie agraria e/o assimilabile Ha 5632
n. interventi: 1621
PALERMO
superficie percorsa da incendio Ha 4175
superficie boscata e/o assimilabile Ha 2832
superficie agraria e/o assimilabile Ha 1343
n. interventi: n.d.
RAGUSA
supe…

Incendi boschivi 2007

Immagine
Dal 1° gennaio al 14 ottobre 2007 si sono verificati complessivamente 9.318 incendi boschivi che hanno percorso 141.341 ettari, di cui 68.094 boscati e 73.247 non boscati. Rispetto allo stesso periodo del 2006 quando i roghi erano stati 5.398, si assiste a un aumento del 70% del numero degli incendi. In aumento (+270%) anche la superficie totale percorsa dalle fiamme che passa da 38.358 ettari del 2006, agli attuali 141.341. La superficie boscata andata in fumo è notevolmente aumentata (+340%) rispetto alla superficie rilevata nello stesso periodo del precedente anno (15.609 ettari del 2006 contro i 68.094 del 2007), aumenta del 220% anche quella non boscata (22.749 ettari del 2006 contro i 73.247 del 2007).
La mappa dei roghi identifica la Campania come il posto “più caldo” d’Italia nel periodo 1 gennaio – 14 ottobre: 2.108 incendi. Seguono la Calabria (1877), la Sardegna (752) il Lazio (729), la Toscana (563), la Sicilia (540), la Basilicata (464), la Puglia (450), il Piemonte (332…

COMUNICATO STAMPA - TgWeb: La nuova vita dei boschi

Palermo, 22 novembre 2007 - Dopo gli incendi che la scorsa estate hanno distrutto ampie aree boschive dell’Isola, la Regione ha predisposto un piano di riqualificazione ambientale per i siti di maggior pregio naturalistico. Se ne parla nel nuovo numero del Tg web della Regione siciliana (www.regione.sicilia.it/tgweb), on line ogni venerdì.
Sono circa 200 mila gli alberi che sono stati destinati a ricoprire 468 ettari di superficie devastata dal fuoco nell’agrigentino, nel catanese e nella provincia di Palermo.
A Licata, in contrada Passarello, gli uomini coordinati dall’Azienda regionale Foreste demaniali hanno scavato quindicimila buche per ospitare altrettante piantine: pini d’aleppo e cipressi, ma anche specie secondarie tipiche della macchia mediterranea come il pero e il melo selvatico, la ginestra, il carrubo e altre varietà arboree e arbustive in grado di favorire, tra l’altro, il reinserimento della fauna.
“Per il recupero delle aree demaniali di particolare rilevanza ambienta…

INCENDI/ FORESTALI, A SABAUDIA VERTICE CON SICILIA E SARDEGNA

Immagine
Roma, 20 nov. (Apcom) - Rafforzamento dell'organico e nuove strategie per la lotta agli incendi boschivi. Sono questi gli argomenti sul tavolo del vertice tra il capo del Corpo forestale dello Stato, Cesare Patrone, e i comandanti di Sicilia, Michele Salvatore Lonzi, e Sardegna, Giuseppe Delogu.
Una due giorni, iniziata oggi presso la Scuola del Corpo forestale dello Stato di Sabaudia, in provincia di Roma, che è servita innanzitutto a stilare un primo bilancio sull'attività svolta finora. La collaborazione con Sicilia e Sardegna, regioni maggiormente colpite dal fenomeno incendi, era iniziata questa estate, nel tentavivo di individuare una linea d'intervento comune.
Sul tavolo del comandante Patrone, anche la messa a punto di nuove strategie sul rafforzamento dell'organico, sulle attività operative e sulla lotta agli incendi. Si punta soprattutto a intensificare l'interscambio delle informazioni investigative utili a individuare gli autori degli incendi e di altri r…

Giornata Internazionale della Montagna

Immagine
L' Assessorato Agricoltura e Foreste - Dipartimento Foreste, nell'ambito delle iniziative per la promozione e valorizzazione dei territori montani, stabilite nel Piano annuale di utilizzo del Fondo regionale per la montagna per l'anno 2005 e nei successivi atti di programmazione, sta organizzando ad Erice, nel periodo 7- 11 dicembre, la “Giornata Internazionale della Montagna 2007”, la 2a assemblea dei Sindaci dei comuni montani e parzialmente montani ed il Salone regionale dei prodotti tipici di montagna.L'importante manifestazione, ormai divenuta un appuntamento fisso a partire dall'anno 2002, proclamato dall'O. N. U. “Anno internazionale della montagna”, oltre che una “festa” della gente di montagna è soprattutto l'occasione per consentire ai rappresentanti delle popolazioni montane di incontrarsi per approfondire gli aspetti legati alle esigenze, alle necessità ed alle particolari problematiche dei territori montani, anche in considerazione delle import…

V° Concorso "Crescere mangiando"

“Crescere mangiando” è il nome di un Concorso regionale per le scuole medie inferiori organizzato dall’ Assessorato dell'agricoltura e delle foreste della Regione Sicilia e che è giunto nel 2007 alla V° edizione. Il concorso a premi è riservato agli alunni e agli insegnanti degli istituti scolastici della media inferiore e prevede l'ideazione e la produzione di un annuncio pubblicitario per la seguente tematica:
l'importanza di una sana alimentazione nella varietà dell'agroalimentare siciliano di qualità.
Secondo il regolamento pubblicato sulla G..U.R.S. del 16/11/2007 n. 54 "lo scopo del concorso è di sensibilizzare i giovani nei confronti di una scelta consapevole dei cibi e di attirare la loro attenzione sull'importanza della varietà e qualità dei prodotti agroalimentari regionali, non soltanto sotto l'aspetto nutrizionale ma anche dal punto di vista sociale, etico e culturale, che abbiano lo scopo di pubblicizzare le produzioni tipiche, espressione del l…

COMUNICATO STAMPA - Ambiente, il National Geografic promuove la Sicilia

PALERMO - “Il giudizio positivo nei confronti della Sicilia, pubblicato dall’ultimo numero del National Geographic Traveler è, insieme, un riconoscimento e una conferma dell’importanza del lavoro compiuto in questi anni per preservare e riqualificare l’immenso patrimonio ambientale e culturale della nostra Regione”.
Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, commentando la classifica stilata dalla rinomata rivista scientifica americana, che ha fatto monitorare a 522 esperti di turismo sostenibile un totale di 111 isole di tutto il mondo. Per quanto riguarda l’Italia, buoni i giudizi per la Sicilia, che ha ottenuto un voto di 68 su un massimo di 100, seconda soltanto alla Sardegna e molto meglio di rinomate isole greche o spagnole. La nostra isola è stata particolarmente apprezzata per la buona qualità del suo mare e per i tesori del suo patrimonio storico e archeologico.
“Sapevamo già - ha proseguito il presidente Cuffaro - che il nostro mare gode di buona sa…

L'antica Inico

Immagine
L’antica città di Menfi, chiamata anche Inico, sorge secondo Philipp Cluverio (1580-1623), umanista e geografo di Danzica fondatore della geografia storica, presso le colline di Montagnoli del Belice, poste al confine tra i territori di Menfi e Castelvetrano. Da recenti scavi, sono venute alla luce reperti risalenti a una civiltà indigena dell'età del Ferro (IX-VIII secolo a.C.). La città fu distrutta e poi ricostruita nello stesso sito attorno al VII secolo a.C. ed era influenzata dai Cartaginesi. La vicinanza alla costa ed al fiume Belice la poneva al centri di traffici commerciali con i centri dell’interno. Il sito di Montagnoli fu anche abitato, nel periodo pre-arabo, da una comunità che era dedita all'agricoltura e alla pastorizia, come si evince dalla scoperta di due nicchie a arco, che dovevano contenere dei sarcofaghi, risalenti al primo periodo del Cristianesimo. Ecco alcune foto del sito (fatte con un telefonino).

Conquistata la «Borsa verde 2007»

Il territorio del comprensorio di Ribera, racchiuso tra le valli dei fiumi Verdura, Magazzolo, Platani e Belice e ricadente nell'area di 14 comuni agrigentini, è stato scelto e ha avuto il riconoscimento del premio internazionale «Borsa Verde 2007», manifestazione che si è svolta a «Vallo della Lucania». L'importante riconoscimento, che porta la denominazione «I migliori territori rurali europei», istituito sotto l'egida del ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e conferito a enti e territori che per il loro carattere di ruralità possono aspirare a diventare un vero e proprio modello di sviluppo turistico, è stato assegnato a Giuseppe Pasciuta, presidente del Consorzio di Tutela Arancia di Ribera per «l'impegno a favore del recupero delle più nobili tradizioni della ruralità mediterranea e per l'impegno a difendere, valorizzare e promuovere il territorio, il paesaggio, la cultura e le produzioni agroalimentari, coniugando cultura, ruralità, bel…

La Forestale di Caltanissetta denuncia due agrigentini

Giovedì mattina burrascoso nelle campagne di Mussomeli. Due cacciatori sono stati sorpresi a sparare contro conigli nell'oasi naturale protetta «Scala», dove vige il divieto di caccia essendo un'area adibita al ripopolamento della fauna selvatica.Un coniglio era stato già impallinato e messo nel carniere. Due pattuglie del Corpo forestale, che controllavano la zona, hanno udito gli spari e in un lampo sono piombati con le auto davanti ai due cacciatori. Alla vista delle guardie forestali che hanno intimato loro l'alt, però, i due bracconieri sono scappati a piedi per le campagne. La caccia, a quel punto, si è invertita e i cacciatori sono diventati la preda. Una terza pattuglia della Forestale, allertata via radio dai colleghi, ha infine bloccato i due uomini sbarrando loro ogni possibile via di fuga.I due sono stati identificati e denunciati, si tratta di V. C., di 54 anni, e P. C., trentunenne, entrambi agrigentini. Tutti e due, regolarmente muniti di porto d'armi, s…

Comunicato stampa dell'Assessorato Agricoltura e Foreste

Funghi: slittano i termini per l’applicazione delle sanzioni previste dalla direttiva sulla raccolta C’è ancora tempo per ottenere l’autorizzazione alla raccolta dei funghi ed evitare le sanzioni così come previsto dalla direttiva emanata lo scorso giugno dall’assessorato regionale agricoltura e foreste. Giovedì 18 ottobre l’assessore regionale all’agricoltura Giovanni La Via ha infatti firmato un decreto, che sarà presto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, che prevede la proroga del termine previsto dall’art.7 della citata direttiva al 31 dicembre prossimo. Tale articolo prevedeva infatti l’applicazione delle sanzioni previste per la mancanza del tesserino per la raccolta funghi commesse e contestate dopo il centoventesimo giorno dalla pubblicazione della direttiva.“Tale termine” spiega l’assessore La Via “è risultato insufficiente per la definizione di tutti i corsi finalizzati al rilascio del tesserino. Le richieste di adesione ai corsi si sono rivelate molto numerose con la conseg…

Comunicato stampa dell'Assessorato Agricoltura e Foreste

Immagine
Palermo 24 ottobre 2007
Agroenergia: l’industria è interessata alla brassica siciliana - La Via: “chiuderemo presto i primi contratti di coltivazione”
“Il progetto sulle agroenergie raggiunge un traguardo importante: abbiamo già ricevuto alcune manifestazioni di interesse da parte di industrie di trasformazione per la stipula di contratti di coltivazione di brassica carinata per l’ottenimento di biodiesel” Questo l’annuncio dell’assessore regionale all’agricoltura e foreste a pochi giorni dalla chiusura dell’avviso inerente lo sviluppo della filiera agroenergetica. “Per la prossima campagna di produzione” aggiunge l’assessore La Via “ben 6 aziende di trasformazione dislocate sul territorio regionale e non solo hanno manifestato la disponibilità alla chiusura dei contratti dando precisa indicazione del prezzo al quale sono disposti a pagare la brassica”. Accanto alla Energos srl di Palermo, alla Archimede srl di Caltanissetta, alla Agrienergia Sicilia srl di Mazara Del Vallo (Tp) e alla …

Fornitura gratuita dei libri di testo - Procedure per l'anno scolastico 2007/2008. Legge n. 448/98, art. 27, D.P.C.M. 5 agosto 1999, n. 320, D.P.C.M.

CIRCOLARE 28 settembre 2007, n. 19 dell'ASSESSORATO DEI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE (GURS - N. 51 - VENERDÌ 26 OTTOBRE 2007)

AI SINDACI DEI COMUNI DELLA SICILIA PER IL TRAMITE DEI PRESIDENTI DELLE PROVINCIE REGIONALI DELLA SICILIA
e, p.c.
ALL'ASSESSORATO REGIONALE DELLA FAMIGLIA, DELLE POLITICHE SOCIALI E DELLE AUTONOMIE LOCALI


Anche per l'anno scolastico 2007/2008 sono state attivate le procedure per l'erogazione dei finanziamenti destinati alla fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo per le famiglie con basso reddito, ai sensi dell'art. 27 della legge n. 448/98, e secondo quanto previsto dal comma 628 della legge n. 296/2007 (legge finanziaria).I beneficiari dell'intervento sono gli studenti delle scuole secondarie di primo grado e di secondo grado, statali e paritarie, appartenenti a famiglie che presentano un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a E 10.632,94. Per la valutazione della s…

Ricorrenza del 4 Novembre

In occasione della Ricorrenza del 4 Novembre, alle ore 10,30 di Domenica un corteo si muoverà dalla Scuola Elementare per raggiungere il Parco della Rimembranza, dove sarà deposta una corona al monumento ai caduti durante la I° Guerra Mondiale del 1915/1918. Il 4 novembre è una data storica per l'Italia. Infatti 89 anni fà si concludeva, con la fine della Prima Guerra Mondiale, il ciclo delle campagne nazionali per l’Unità d’Italia.

Il 21 novembre "La Festa dell'albero 2007"

Immagine
1.000.000 di alberi per Kyoto: è questa la missione della XIII edizione della Festa dell'Albero. Il 21 novembre sarà la giornata dedicata alla piantumazione delle piantine di alloro con l'obiettivo di rendere le nostre città più verdi e vivibili. Per informazioni: Legambiente Ragazzi 06 86268414-352 ragazzi@mail.legambiente.com

Si farà il termovalorizzatore di Menfi ?

E' di pochi giorni fà la notizia che il Dipartimento Regionale Territorio e Ambiente ha approvato il decreto con il quale si autorizza la Tre tigli srl a realizzare un termovalorizzatore nel territorio di Menfi. La notizia è stata diffusa da tre associazioni di Menfi, "Menfi vive", WWF, e "Un'altra storia", e tutto ciò malgrado il Consiglio Comunale aveva sospeso tutti gli atti relativi alla costruzione dell'impianto ed il sindaco Buscemi aveva incaricato un pool per studiare gli effetti e l'impatto che esso avrebbe avuto sul territorio.

Le foto della Rassegna "Gusto e Sapori mediterranei"

Immagine

Ancora una trovata del Governo Prodi

Dopo la mancata liberalizzazione del P2P ecco l'ultima trovata del Governo Prodi.
Riportiamo integralmente l'articolo tratto dal sito di Beppe Grillo.

http://www.beppegrillo.it/

La legge Levi-Prodi e la fine della Rete
Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
Quale ragazzo si sottoporrebbe a quest…

Rassegna "Gusto & Sapori mediterranei"

Immagine

E' in edicola L'Araldo

Immagine

Una Targa Florio ecologica

Riprendiamo dal Corriere dello sport di oggi:
PALERMO - Con i suoi 101 anni di storia la Targa Florio, che nel 1906 portò in Si­cilia le prime vetture da corsa e di queste fu banco di sperimentazione e verifica, si proietta verso il futuro dando vita a una versione “ eco” della gara. il “ Green Prix”-Targa Florio, premio verde appun­to, ha la benedizione della Federazione Internazionale che è prote­sa a individuare le energie alternative a quelle attuali e per questa ragione è sta­ta inserita nella “Fia Alter­native Energies Cup”, aperta alle vetture alimen­tate con fonti di energia differenti dal petrolio.L’evento consisterà in: un’esposizione ( venerdì e sabato) di veicoli a energie alternative insieme alle più recenti soluzioni nel cam­po dei motori a bio carbu­ranti e alle soluzioni di in­gegneria solare applicata; un forum (venerdì) con la partecipazione del Mini­stro dell’Ambiente On. Pecoraro Scanio e del Presidente della FIA Foundation Avv. Rosario Alessi e delle autorità istit…

Nel 2008 il satellite per gli incendi nella Provincia di Palermo

Immagine
Tra le novità che la provincia di Palermo adotterà nel 2008 per combattere il fenomeno degli incendi ci sarà anche il rilevamento satellitare che si appoggerà sul Meteo Sat e che verrà messo a disposizione della Protezione Civile. Questa ed altre decisioni sono state prese dal Consiglio provinciale per cercare di evitare il ripetersi di ciò che è successo quest'estate. Saranno assunti anche 97 cantonieri, che assieme agli uomini della Polizia provinciale avranno il compito di controllare che vengano rispettati le ordinanze comunali che impongono ai proprietari di terreni abbandonati di effettuare periodicamente la pulitura dei loro terreni. Infatti per quanto riguarda la prevenzione, in collaborazione con il Corpo Forestale saranno elaborati dei regolamenti per i fuochi controllati in agricoltura che i comuni dovranno diffondere. Per quanto riguarda l'organizzazione della regia per lo spegnimento degli incendi, si cercherà di realizzare un'unica sala operativa che ragguppe…

Parco eolico nei Comuni di Contessa Entellina (PA) e Poggioreale (TP)

Immagine
Saranno ben 60 gli aerogeneratori che sorgeranno in direzione Nord, proprio di fronte al nostro paese, contribuendo così ad una riduzione di emissioni di ben due milioni di CO2 nell’atmosfera. Saranno interessate le contrade di Malacarne, Capparrina, Cozzo Capparrina, Carruba, Carruba di Caccia, Monte Carruba vecchia, Costiere, Peraino, Casalbianco e Cozzo Grottazzi appartenenti al Comune di Contessa Entellina mentre le contrade del comune di Poggioreale saranno Pizzo Gallo e Cautalì grande. I comuni di Santa Margherita di Belice e Menfi saranno interessati marginalmente, solo per la realizzazione delle opere di collegamento della rete elettrica alla sottostazione.

Fotovoltaico in Provincia di Agrigento

Sorgerà prossimamente ad Agrigento la più grande Centrale fotovoltaica d’Europa. In seguito alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra il Comune di Agrigento e la società Ises (Impianti energia solare Sicilia) , sarà realizzato un impianto che produrrà circa 40 MW di energia elettrica. Il costo totale dell’opera sarà di circa 200 milioni di euro e consentirà una riduzione di 35 mila tonnellate di anidride carbonica nell’atmosfera. Altro impegno dell’Ises sarà quello di realizzare a proprie spese, alcuni impianti di fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, presso edifici di proprietà comunale, per una potenza di circa 60 MW.

Ritrovata Poiana

Immagine
Un esemplare di Poiana è stata consegnata al personale del Distaccamento Forestale di Santa Margherita di Belice (AG). L'uccello non aveva ferite visibili, ma per precauzione è stato trasportato a Ficuzza (AG) presso il Centro di recupero di Fauna selvatica. Classificata Buteo buteo, la poiana comune è diffusa pressoché in tutti i continenti. La sua apertura alare può raggiungere il metro. La sua colorazione è molto variabile; la più frequente prevede il dorso marrone scuro e il ventre e la coda barrati. Vive di preferenza in aree boscose circondate da spazi aperti e si nutre di anfibi, rettili e piccoli mammiferi..

Tesserino per i funghi

Immagine
E’ stata notificata ai Comuni della nostra Regione la Circolare n. 534 del 07/08/2007 del Dipartimento Regionale delle Foreste – Servizio tutela, in cui si specificano le modalità ed i criteri per il rilascio del TESSERINO per la raccolta dei funghi epigei spontanei, in riferimento alla Legge Regionale n. 3 del 1° febbraio 2006. A partire da oggi per raccogliere i funghi in tutta la Regione, sarà necessario essere in possesso di un tesserino che dovrà essere rilasciato dal Comune su richiesta degli interessati. Il rilascio del tesserino sarà subordinato alla frequenza di appositi Corsi di formazione che dovranno essere organizzanti dagli Enti e dalle Associazioni a cui la Circolare è indirizzata.

Inaugurata ieri la pista ciclabile Menfi-Porto Palo

Immagine
E’ stata inaugurata ieri, la pista ciclabile che collega Menfi con la località turistica di Porto Palo. Lunga circa sei chilometri, è stata realizzata lungo dismessa linea ferroviaria a scartamento ridotto, che è stata utilizzata fino al 1981. Questo progetto contribuisce ad aumentare il prestigio della cittadina, creando le condizioni per la conquista di un’altra Bandiera Blu per il prossimo anno. Il percorso che un tempo era transitato da treni, si snoda tra i locali vigneti, e potrà essere percorso dai numerosi appassionati della bici. Era presente anche il sindaco di Menfi Antonino Buscami, che circondato da molti ragazzi ha percorso l’intero tracciato.

Tregua per il termovalorizzatore di Menfi

Immagine
Una commissione di esperti sarà incaricata per effettuare uno studio sui rischi che correranno gli abitanti di Menfi, in caso di costruzione del termovalorizzatore che dovrà sorgere nella località Feudotto. Questa è la decisione presa dal Consiglio Comunale dopo un’accesa seduta consiliare, in cui si è discusso sulla possibilità che un gruppo milanese potrebbe realizzare un impianto del genere a ridosso di Menfi.

CUFFARO: “La Sicilia è migliore di come spesso viene raccontata"

ROMA – “Quando si parla di Sicilia, fa più rumore l’albero che cade anziché il ‘bosco’ che cresce”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, oggi ospite a ‘Unomattina’, commentando le immagini, trasmesse dal programma Rai, che rappresenterebbero una Sicilia invasa dai rifiuti.
“Un isolato cassonetto, estrapolato dal contesto migliore di una qualunque città – ha proseguito il presidente –, è certamente più appetibile, per fare notizia, rispetto a immagini di strade sgombre da rifiuti e pulite. Soprattutto, se si decide di non far vedere ‘il bosco’ che cresce, nonostante i dati offrano un panorama completo e non convenzionale dell’Isola”.
“Nel 2002 – ha precisato il presidente - la Regione ha adottato un piano per la gestione dei rifiuti che prevede la realizzazione di sistemi integrati, dal recupero e dal riciclaggio dei materiali alla costruzione dei termovalorizzatori (a valle della raccolta differenziata), ancora bloccati dal governo centrale, fino al…

Una veduta aerea della cantina Mezzacorona (Misilbesi - Sambuca di Sicilia - AG)

Immagine
(Per scaricare ad alta definizione cliccare sulla foto)

Gli Ato rifiuti in Sicilia passano da 27 a 4

PALERMO. Il vertice di maggioranza alla Regione ha convenuto sulla opportunità che si tagli il numero degli Ato rifiuti per una più razionale organizzazione del settore e per ridurre drasticamente le spese. Si tratta di applicare la Finanziaria regionale 2007. Una delle ipotesi, (Michele Cimino, presidente della commissione Bilancio): trasferire le competenze alle Province. «I partiti della maggioranza – si legge nella nota conclusiva – concordano sull’ipotesi di dare corso alla legge di riordino del settore, che contempla la riduzione degli Ambiti Territoriali Ottimali (Ato) approvata l’anno scorso dall’Assemblea regionale siciliana. L’accordo unitario raggiunto oggi (ieri per chi legge, ndr) prevede la coniugazione ottimale tra una consistente riduzione degli Ato e l’opportuno mantenimento dei criteri di razionalizzazione in ambito regionale, tenendo in giusto conto la partecipazione operativa degli enti locali». Il documento è stato firmato dai segretari regionali Pippo Scalia (An)…

Domani Cuffaro a Unomattina

PALERMO - Domani, mercoledì 10 ottobre, il presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, parteciperà alla trasmissione Uno mattina, in onda alle 8.40 su Rai Uno.

Prefetti pronti ad intervenire

I Comuni che non avessero redatto il catasto delle aree incendiate, dovevano provvedere entro il 3 ottobre scorso a perimetrare le aree, a segnalarle nella cartografia e a censirle in un albo. Alla Protezione civile nazionale, il cui responsabile Guido Bertolaso è stato nominato commissario delegato a fare rispettare l'ordinanza del Presidente del consiglio Prodi riguardante anche la Sicilia, stanno raccogliendo i dati degli enti inadempienti. In caso contrario, a questo adempimento, dovranno provvedere i Prefetti, avvalendosi dei dati a disposizione del Corpo Forestale Regionale e dei Vigili del Fuoco. Sempre secondo l'ordinanza, inoltre, entro il 18 ottobre i sindaci dei Comuni siciliani dovranno predisporre i piani comunali di emergenza da mettere in atto in caso di incendi, che dovranno considerare le aree più esposte al rischio di "incendi di interfaccia". Anche in questo caso, se gli amministratori non provvederanno, la programmazione sarà a carico delle prefet…